Uno sguardo indietro

Con l’anno nuovo è utile sia fare buoni propositi, sia ripensare all’anno che si è appena concluso.
E’ stato un anno importante per Beppe Grillo e i suoi “grillini”, che sono usciti allo scoperto dopo anni “chiusi” su internet e nei teatri.

I mass-media o, per meglio dire, i media tradizionali, si sono accorti che Beppe Grillo non era più solo un comico, ma cominciava ad avere un suo seguito e un suo peso nell’opinione pubblica.
Come al solito, fare il tutto esaurito nei teatri e arrivare in cima alla classifica dei siti più visitati in Italia (e nel mondo) davanti a quasi tutti i siti ufficiali dei giornali italiani, non bastava.
L’ingresso ufficiale si è avuto dapprima all’assemblea Telecom e poi ha avuto, ovviamente, il suo culmine nel V-Day.

E lì sono iniziati i problemi, perché ci si è accorti che non si trattava più di un comico scomodo, ma del leader di un movimento nuovo, completamente slegato dalle maglie della politica e delle organizzazioni ufficiali. La paura ha fatto scattare i meccanismi di difesa, prima tra tutti la vecchia tecnica di denigrare l’avversario, guardando il dito che indica la luna.
Molti giornalisti e politici si sono fermati al titolo “Vaffa-day” e hanno registrato l’evento come manifestazione anti-politica, portatrice di odio e distruzione. Ripensandoci è stato utile per distinguere chi si ferma alla superficie da chi si informa davvero. Chi infatti oltre al titolo dei manifesti andava a vedere i contenuti, vedeva che non c’era odio e distruzione ma proposte concrete, un po’ forti, radicali, provocatorie forse, ma legittime, come la proposta di un cittadino (non un comico, come qualcuno continuava a dire come dispregiativo), capace di portare in piazza migliaia di altri cittadini.

Penso che quel giorno sia iniziata una campagna di diffamazione pesante, anche se poi si è smorzata col tempo, e ignobile perché basata su notizie false e disinformazione.
Questo ci fa capire che la guerra sarà lunga e difficile, ma che la casta ha paura di chi può dire che il re è nudo. Internet si è ancora una volta dimostrata la variabile impazzita capace di sovvertire gli schemi. Sta al popolo dei meetup accogliere la sfida, dimostrarsi obiettivi, evitando di scadere nell’anti politica e nell’odio. Sfida accentuata dal dilemma su come intervenire nella vita politica: restare un movimento o diventare un partito? Già alcuni meetup hanno subito gravi danni da questa diatriba, e la situazione si farà più calda man mano che si avvicinano gli appuntamenti amministrativi.

Queste sono le sfide che ci aspettano, penso sia utile accogliere con entusiasmo, coraggio e speranza. Credo che il popolo Italiano sia migliore dei suoi politici, ma molti sono accecati dalla propaganda, che spinge alla paura e al disinteresse. Questo sito è qui anche per questo.

Annunci

6 risposte a “Uno sguardo indietro

  1. Belle parole! Speriamo che alla fase un po’ populistica dell’attacco, segua la fase della ricostruzione; o meglio una nuova fase in grado di proporre un valido modello alternativo, per ora a livello locale!

    Buona l’iniziativa del V-Day contro l’informazione, perchè è lì il vero punto nevralgico che permette al sistema politico/finanziario di autosostenersi .
    Sono di questi ultimi tempi, infatti, le dirompenti intercettazioni telefoniche che mostrano gli oscuri retroscena tra Rai/Mediaset/Politica .
    Ascoltate su youtube l’ultimo minuto e mezzo della conversazione Saccà/Berlusconi .
    Oltre a sentirvi accaponare la pelle dal ribrezzo per il servilismo del dirigente Rai, potrete apprezzare circostanze che se fossero venute fuori in un paese capace di un briciolo di senso critico avrebbero causato il finimondo, ma qui… già non se ne parla più!!!

    Siamo un paese malato e personalmente ritengo che è doveroso mobilitarsi per salvaguardare, non solo quella giustizia che a poco a poco ci stanno erodendo via, ma proprio quell’unico e incondizionabile concetto “comune” di giustizia, che sembra essere sempre più depistato e manipolato …

    Ma oltremodo ritengo anche che, se è giusto mobilitarsi con un altro V-Day, è profondamente sbagliato organizzarlo il 25 Aprile, giorno che dovrebbe rimanere puro, cristallino e non sovrapposto ad altre, ben meno importanti (rispetto a quelle di allora) vicende umane .
    Se pretendiamo rispetto dai nostri loschi contemporanei, infatti, dobbiamo ugualmente tenere giusta proporzione di coloro che hanno profuso sangue e passione e vite per la nostra libertà (quella vera, non quella che promulga Berlusconi), delle migliaia di anime civili e partigiane disperse ovunque tra le nostre montagne .

    Mi spiace ma è troppo comodo impossessarsi di una data così importante per esprimere le nostre covinzioni, non ci spetta questo diritto e a volte ho paura che questo populismo non sia neanche efficace .

    Ne approfitto per rinnovare gli auguri di un anno più giusto, a tutti coloro che leggono questo neonato portale .

    Fabrizio, “Bohemien”

  2. arrigo martinelli

    Ho letto il commento molto “Naif” di Bohemien…davvero….bohemien….!
    Mi sono venute le lacrime agli occhi…a forza di ridere.!!!!

  3. arrigo martinelli

    Se dovessi dare un voto al blog dovrei partire da sottozero.
    E’ veramente il massimo…del minimo.

  4. arrigo martinelli

    Svegliaaaa…! è passato un anno dal primo post !!
    Altro che rete ed internet.
    Usate i piccioni viaggiatori!
    Sono più veloci ed efficaci !

  5. Arrigo, come al solito hai un sacco di tempo da perdere e parli a vanvera.
    Inizia l’anno nuovo cercando di cancellare i messaggi di spam sul sito di modena a colori e a guardare il nostro nuovo sito http://www.quimodenalibera.net.

    Il blog l’abbiamo abbandonato proprio per dedicarci a questo nuovo progetto che è quasi pronto all’annuncio ufficiale.

  6. arrigo martinelli

    I messagi porno sul sito di Modena a Colori li lasciamo apposta.
    Aiutano a far venire la bava alla bocca.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...